Affissioni a Lecce: novità in arrivo per i Manifesti Pubblicitari.

Soluzioni specifiche per il Benessere della tua Azienda.

Campagne Pubblicitarie, Immagine Aziendale, Siti Internet e Web Marketing

Affissioni a Lecce: novità in arrivo per i Manifesti Pubblicitari

PUBBLICATO IL 10 aprile, 2013 - da | |

Accordo tra Comuni e Concessionari sui nuovi formati per la Cartellonistica.

Nella città di Lecce ci sono novità importanti per il settore delle affissioni pubblicitarie. Recentemente il Comune ha siglato un accordo con i maggiori rappresentanti delle concessionarie di pubblicità outdoor, con lo scopo di contenere il numero delle affissioni abusive, eliminare i cartelloni nell’area della città racchiusa dai viali e ridurre l’impatto paesaggistico nelle aree esterne.

A Lecce si cominciano a vedere le prime plance 4×3

Il punto più importante dell’accordo riguarda il formato della cartellonistica: è prevista una dimensione unica per tutte le affissioni, che sarà di 4 x 3 metri al posto dei consueti 6 x 3 metri.

È difficile dire se il formato ridotto avrà ripercussioni significative sulla visibilità e l’impatto dei messaggi pubblicitari. Probabilmente, la dimensioni più piccole dei manifesti potranno causare una lettura più faticosa degli annunci sulle strade a scorrimento veloce. Per questo sarà ancora più essenziale per gli inserzionisti rivolgersi ad agenzie di comunicazione in grado di realizzare progetti grafici professionali e studiati appositamente per le nuove dimensioni stabilite per la cartellonistica.

Un’altra novità prevista dall’accordo riguarda l’ammontare complessivo degli spazi destinati alle affissioni dirette, che possono variare ogni due settimane e per le quali si può impiegare la carta, e degli spazi riservati alle affissioni con durata pari o superiore ai tre mesi, per i quali bisogna usare cartelloni in pvc o altro materiale resistente.

Per le affissioni dirette l’accordo prevede un totale di 9000 metri quadrati di plance pubblicitarie, di cui una metà sarà data in gestione a privati e l’altra metà sarà controllata del Comune di Lecce tramite la sua concessionaria Do.Gre. Dei 4500 metri quadrati dati in concessione ai privati, 2250 saranno riservati ai concessionari che hanno firmato l’accordo col comune, mentre gli altri 2250 saranno affidate ad altre aziende tramite un bando pubblico.

Per quanto riguarda gli annunci con durata superiore ai 3 mesi, invece, saranno 6000 i metri quadrati destinati ai privati, dei quali 700 riservati alle aziende con concessioni ancora valide, e 5300 che saranno ripartiti sulla base delle richieste.

L’accordo con i rappresentanti dei concessionari è stato trasformato in un piano in attesa dell’approvazione da parte del Consiglio Comunale di Lecce. Una volta approvato, il piano si accompagnerà anche a maggiori controlli e azioni per contrastare l’abusivismo, fenomeno assai diffuso nel campo delle affissioni pubblicitarie. Per quanto riguarda questo aspetto, il consiglio per le aziende che non vogliono correre il rischio di trovare i propri manifesti rimossi, o di pagare multe salate, è di rivolgersi a concessionarie e agenzie pubblicitarie professionali, che facciano un lavoro corretto dal punto di vista legale, e che sappiano assistere nella pianificazione e nella scelta degli spazi più adatti alle esigenze del cliente.

Leggi anche: La Pubblicità Esterna a Lecce

 

Diventa nostro Fan!

 

Se hai gradito questo contenuto clicca MI PIACE qui in basso:

| Altro