BEST GLOBAL BRANDS 2009 | Thinko - comunicazione creativa

Soluzioni specifiche per il Benessere della tua Azienda.

Campagne Pubblicitarie, Immagine Aziendale, Siti Internet e Web Marketing

BEST GLOBAL BRANDS 2009

PUBBLICATO IL 30 settembre, 2009 - da | |

Gucci, Prada, Ferrari, Armani. I quattro marchi confermano l’Italia come simbolo di eccellenza anche all’estero. Eccezion fatta per Armani, i primi tre, seppur in un contesto difficile, mantengono stabile il valore dei propri brand.

“L’Italia è rappresentata da brand del settore della moda e/o del lusso, e questo è una fotografia di ciò che il nostro Paese rappresenta, e non rappresenta, all’estero – osserva Ricca – Gucci e Prada hanno investito nel canale di proprietà: dalle materie prime all’esperienza d’acquisto, questi brand puntano ad allineare tutto al DNA del brand. Ferrari ha ottenuto eccellenti risultati in tutti i mercati; Armani resta un’icona globale, ma l’offerta stratificata combina le opportunità di una clientela più ampia con i rischi di una diluizione del brand”.

Per Gucci (n.41; sale di 4 posizioni; valore del brand: 8,18 miliardi di dollari; -1% rispetto a 2008), primo brand italiano in classifica, la focalizzazione sulla tradizione e la storia del brand, la ricerca di una qualità senza compromessi e un completo controllo del retail si rivelano determinanti per attenuare l’impatto della crisi globale.

Prada (n. 87, sale di 4 posizioni; valore del brand: 3,53 miliardi di dollari, -2% rispetto a 2008) ha fortemente investito sul numero e sull’impatto dei propri negozi in tutto il mondo e ha inoltre rafforzato la propria connotazione artistica e cosmopolita con iniziative come il Transformer Center di Seul.

Ferrari (n.88; sale di 5 posizioni; valore del brand: 3,52 miliardi di dollari, identico al 2008) si distingue come l’unico brand automobilistico in classifica a non perdere valore.

Armani (n.89; sale di 5 posizioni; valore del brand: 3,30 miliardi di dollari) perde il 6% rispetto al 2008. Forti investimenti in nuovi store, tra cui il flagship a New York. I numerosi sub-brand e l’offerta a diversi livelli di prezzo permettono indubbiamente di raggiungere un pubblico più ampio, dall’altro rischiano di diluire nel tempo lo status del brand.

QUI LA LISTA COMPLETA

VIDEO: 100 BRANDS in 100 MINUTI

Video BEST GLOBAL BRANDS 2009

| Altro